Diritto Russo Home > Costituzione della Federazione Russa > Capo II

CAPO II. DIRITTI E LIBERTA' DELLA PERSONA E DEL CITTADINO

Articoli 17-64


Articolo 17

1. Nella Federazione Russa sono riconosciuti e garantiti i diritti e le liberta' della persona e del cittadino in accordo con i principi universalmente riconosciuti e con le norme del diritto internazionale conformi alla presente Costituzione.

2. I diritti e le liberta' fondamentali della persona sono inalienabili e appartengono ad ognuno fin dalla nascita.

3. L'esercizio dei diritti e delle liberta' della persona e del cittadino non deve violare i diritti e le liberta' delle altre persone.


Articolo 18

1. I diritti e le liberta' della persona sono immediatamente vigenti.
Essi determinano il significato, il contenuto e l'applicazione delle leggi, l'attivita' del potere legislativo ed esecutivo, dell'autogoverno locale e sono garantiti dal potere giurisdizionale.


Articolo 19

1. Tutti sono uguali davanti alle leggi e ai tribunali.

2. Lo Stato garantisce pari diritti e liberta' della persona e del cittadino, indipendentemente dal sesso, dalla razza, dalla nazionalita', dalla lingua, dalla provenienza, dalla condizione patrimoniale e dalla qualifica, dal luogo di nascita, dalle credenze religiose, dalle opinioni, dall'appartenenza ad associazioni e da qualsiasi altra condizione.
E' vietata qualunque forma di limitazione dei diritti dei cittadini sulla base dell'appartenenza sociale, razziale, nazionale, linguistica o religiosa.

3. L'uomo e la donna hanno uguali diritti e liberta' e pari opportunita' di esercitarli.


Articolo 20

1. Ognuno ha diritto alla vita.

2. La pena di morte, fino a quando non sara' abolita, puo' essere prevista dalla legge federale, come misura eccezionale della pena, per reati di particolare gravita' contro la vita, purche' sia concesso all'imputato il diritto all'esame della sua causa da parte di un tribunale di cui facciano parte dei giurati.


Articolo 21

1. La dignita' della persona e' tutelata dallo Stato.
Essa non puo' essere svilita per nessuna ragione.

2. Nessuno puo' essere sottoposto a torture, a violenza o ad altro trattamento o pena crudele e umiliante per la dignita' umana.
Nessuno puo' essere sottoposto, senza il suo libero consenso, ad esperimenti medici, scientifici o di altro tipo.


Articolo 22

1. Ognuno ha diritto alla liberta' e all'inviolabilita' personale.

2. L'arresto, la carcerazione e la detenzione sono ammessi solo a seguito di provvedimento dell'autorita' giudiziaria.
Fino al provvedimento dell'autorita' giudiziaria, una persona non puo' essere sottoposta a fermo per piu' di 48 ore.


Articolo 23

1. Ognuno ha diritto all'inviolabilita' della vita privata, al segreto personale e familiare, alla difesa della reputazione e del buon nome.

2. Ognuno ha diritto alla segretezza della corrispondenza, delle conversazioni telefoniche, delle comunicazioni postali, telegrafiche e di qualsiasi altro tipo.
Le limitazioni di questo diritto sono ammesse solo sulla base di provvedimenti dell'autorita' giudiziaria.


Articolo 24

1. La raccolta, l'utilizzo e la diffusione di informazioni sulla vita privata di una persona, senza la sua autorizzazione, non sono ammessi.

2. Gli organi dello Stato, gli organi dell'autogoverno locale e i funzionari di tali organi sono obbligati ad assicurare ad ognuno la possibilita' di prendere conoscenza dei documenti e delle informazioni che riguardano direttamente i loro diritti e liberta', se la legge non dispone altrimenti.


Articolo 25

L'abitazione e' inviolabile.
Nessuno ha il diritto di introdursi in un'abitazione contro la volonta' delle persone che vi abitano, se non nei casi previsti dalla legge federale, o sulla base di un provvedimento dell'autorita' giudiziaria.


Articolo 26

1. Ognuno ha il diritto di determinare e affermare la propria appartenenza nazionale.
Nessuno puo' essere costretto a determinare e affermare la propria appartenenza nazionale.

2. Ognuno ha il diritto di usare la propria lingua madre, e il diritto di scegliere liberamente la lingua nelle relazioni, nell'educazione, nello studio e nell'attivita' creativa.


Articolo 27

1. Chiunque si trovi legalmente sul territorio della Federazione Russa ha il diritto di spostarsi liberamente e di scegliere il luogo di soggiorno e di residenza.

2. Chiunque puo' liberamente uscire dai confini della Federazione Russa.
Il cittadino della Federazione Russa ha il diritto di ritornare liberamente nella Federazione Russa.


Articolo 28

A ognuno e' garantita la liberta' di coscienza, la liberta' di culto, compreso il diritto di professare individualmente o insieme ad altri qualunque religione, o di non professarne alcuna, e il diritto di scegliere, avere e diffondere liberamente convinzioni religiose o di altro tipo, e di comportarsi in modo ad esse conforme.


Articolo 29

1. A ognuno e' garantita la liberta' di pensiero e di parola.

2. Non sono ammessi la propaganda o l'attivismo volti a suscitare odio e ostilita' sociale, razziale, nazionalistica o religiosa.
E' vietato propagandare la superiorita' sociale, razziale, nazionale, religiosa o linguistica.

3. Nessuno puo' essere costretto a dichiarare le proprie opinioni e convinzioni o a rinnegarle.

4. Ognuno ha il diritto di cercare, ricevere, trasmettere, creare e diffondere liberamente informazioni, in tutti i modi conformi alla legge.
L'elenco delle notizie coperte dal segreto di Stato e' definito con legge federale.

5. E' garantita la liberta' delle comunicazioni di massa.
E' vietata la censura.


Articolo 30

1. Ognuno ha il diritto di associazione, compreso il diritto di formare unioni professionali per la difesa dei propri interessi.
E' garantita la libera attivita' delle associazioni.

2. Nessuno puo' essere costretto a iscriversi ad una associazione o a rimanere in essa.


Articolo 31

I cittadini della Federazione Russa hanno il diritto di riunirsi pacificamente e senza armi, di tenere riunioni, comizi, dimostrazioni, cortei e picchettaggi.


Articolo 32

1. I cittadini della Federazione Russa hanno il diritto di partecipare alla gestione delle attivita' dello Stato, sia direttamente, sia per mezzo dei loro rappresentanti.

2. I cittadini della Federazione Russa hanno il diritto di eleggere e di essere eletti negli organi del potere dello Stato e negli organi dell'autogoverno locale, e anche di partecipare al referendum.

3. Non hanno il diritto di eleggere e di essere eletti i cittadini riconosciuti incapaci di agire dall'autorita' giudiziaria e i cittadini che si trovano in stato di detenzione a seguito di sentenza dell'autorita' giudiziaria.

4. I cittadini della Federazione Russa hanno uguale accesso all'impiego statale.

5. I cittadini della Federazione Russa hanno il diritto di partecipare all'amministrazione della giustizia.


Articolo 33

I cittadini della Federazione Russa hanno il diritto di rivolgersi personalmente agli organi dello Stato e dell'autogoverno locale, e anche il diritto di presentare ad essi petizioni individuali e collettive.


Articolo 34

1. Ognuno ha il diritto di utilizzare liberamente le proprie capacita' e i propri beni per l'esercizio di un'attivita'economica imprenditoriale o di altro genere consentita dalla legge.

2. Non e' ammessa l'attivita' economica che mira ad esercitare monopoli e concorrenza sleale.


Articolo 35

1. Il diritto alla proprieta' privata e' tutelato dalla legge.

2. Ognuno ha il diritto di avere dei beni in proprieta', di possedere, utilizzare e disporre di essi sia individualmente, sia in comune con altre persone.

3. Nessuno puo' essere privato dei suoi beni, se non con decisione dell'autorita' giudiziaria.
L'espropriazione forzata dei beni per le esigenze dello Stato puo' essere eseguita solo a condizione che sia pagata un'indennita' preliminare e di valore equivalente.

4. E' garantito il diritto di ereditare.


Articolo 36

1. I cittadini e le loro associazioni hanno il diritto di avere la terra in proprieta' privata.

2. Il possesso, l'utilizzo e la gestione della terra e delle altre risorse naturali vengono esercitati liberamente dai proprietari, purche' non rechino danno all'ambiente naturale e non violino i diritti e i legittimi interessi di altri soggetti.

3. Le condizioni e le modalita' per l'utilizzo della terra sono determinati con legge federale.


Articolo 37

1. Il lavoro e' libero.
Ognuno ha il diritto di impiegare liberamente le proprie capacita' nel lavoro e di scegliere il tipo di attivita' e la professione.

2. E' vietato il lavoro coatto.

3. Ognuno ha il diritto di lavorare in condizioni rispondenti a requisiti di sicurezza e igiene, di essere retribuito per il lavoro senza alcuna discriminazione, con una retribuzione non inferiore alla misura minima fissata con legge federale, e anche il diritto alla tutela contro la disoccupazione.

4. E' riconosciuto il diritto di intraprendere vertenze di lavoro individuali e collettive con l'utilizzo delle procedure di risoluzione stabilite con legge federale, compreso l'esercizio del diritto di sciopero.

5. Ognuno ha diritto alle ferie.
Con il contratto di lavoro sono garantiti al lavoratore, in conformita' alla legge federale, la durata del periodo lavorativo, i giorni di riposo, i giorni festivi e le ferie annuali retribuite.


Articolo 38

1. La maternita', l'infanzia e la famiglia sono tutelate dallo Stato.

2. I genitori hanno, in ugual misura, il diritto e l'obbligo di provvedere ai propri figli e alla loro educazione.

3. I figli abili al lavoro, che abbiano compiuto 18 anni, devono occuparsi dei genitori inabili al lavoro.


Articolo 39

1. E' garantita a tutti l'assicurazione sociale per l'eta', in caso di malattia, invalidita' e perdita dell'unico familiare che abbia un reddito, per l'educazione dei figli e negli altri casi previsti dalla legge.

2. La legge determina le pensioni e i sussidi sociali.

3. Sono incoraggiate l'assicurazione sociale volontaria, la creazione di forme supplementari di previdenza e la beneficienza.


Articolo 40

1. Ognuno ha diritto all'abitazione.
Nessuno puo' essere privato arbitrariamente dell'abitazione.

2. Gli organi del potere dello Stato e gli organi dell'autogoverno locale incoraggiano la costruzione di abitazioni e creano le condizioni per rendere effettivo il diritto all'abitazione.

3. Agli indigenti, e agli altri cittadini indicati dalla legge, bisognosi di un'abitazione, questa e' assegnata gratuitamente o a prezzo agevolato, con risorse abitative statali, municipali o di altro tipo, in conformita' alle regole stabilite dalla legge.


Articolo 41

1. Ognuno ha diritto alla tutela della salute e all'assistenza medica.
Nelle istituzioni sanitarie statali e municipali l'assistenza medica e' prestata ai cittadini gratuitamente ed e' finanziata con le risorse del relativo bilancio, con contributi assicurativi e con altre entrate.

2. La Federazione Russa finanzia programmi per la tutela e il miglioramento della salute della popolazione, adotta misure per lo sviluppo del sistema sanitario statale, municipale e privato, incoraggia le attivita' idonee a favorire il miglioramento della salute della persona, lo sviluppo della cultura fisica e dello sport, il benessere ecologico e sanitario-epidemiologico.

3. L'occultamento, da parte di funzionari pubblici, di fatti e circostanze, che costituiscono una minaccia per la vita e la salute delle persone, e' per essi fonte di responsabilita', secondo la legge federale.


Articolo 42

Ognuno ha diritto ad un ambiente naturale idoneo, a informazioni affidabili sull'ambiente e al risarcimento del danno, alla salute o alle cose, prodotto da illeciti ambientali.


Articolo 43

1. Ognuno ha diritto all'istruzione.

2. Sono garantiti l'accesso e la gratuita' dell'istruzione prescolastica, fondamentale generale e media professionale, negli istituti di istruzione statali o municipali e nelle imprese.

3. Ognuno ha il diritto, previo concorso, di beneficiare gratuitamente dell'istruzione superiore in un istituto scolastico, statale o municipale, e in un'impresa.

4. L'istruzione di base e' obbligatoria.
I genitori, o chi ne fa le veci, si assicurano che i figli usufruiscano dell'istruzione di base.

5. La Federazione Russa determina gli standard formativi statali federali, sostiene le diverse forme di istruzione e di formazione autodidattica.


Articolo 44

1. A ognuno e' garantita la liberta' di creare opere letterarie, artistiche, scientifiche, tecniche e di altro tipo, ed e' garantita la liberta' di insegnamento.
La proprieta' intellettuale e' tutelata dalla legge.

2. Ognuno ha il diritto di partecipare alla vita culturale, di utilizzare le istituzioni culturali e di accedere ai valori della cultura.

3. Ognuno ha l'obbligo di provvedere alla conservazione dell'eredita' storica e culturale e di custodire i monumenti della storia e della cultura.


Articolo 45

1. Nella Federazione Russa e' garantita la tutela statale dei diritti e delle liberta' della persona e del cittadino.

2. Ognuno ha il diritto di difendere i suoi diritti e le sue liberta' in tutti i modi, purche' non vietati dalla legge.


Articolo 46

1. A ognuno e' garantita la tutela giurisdizionale dei suoi diritti e delle sue liberta'.

2. I provvedimenti e gli atti (o le omissioni) degli organi del potere statale, degli organi dell'autogoverno locale, delle associazioni e dei funzionari pubblici possono essere impugnati in giudizio.

3. Ognuno ha il diritto, in conformita' ai trattati internazionali stipulati dalla Federazione Russa, di rivolgersi ad organizzazioni interstatali, per la difesa dei diritti e delle liberta' della persona, se sono stati esauriti tutti i rimedi previsti dal diritto interno.


Articolo 47

1. Nessuno puo' essere privato del diritto all'esame della sua causa davanti al tribunale o ai giudici ai quali essa e' attribuita dalla legge.

2. La persona accusata del compimento di un reato ha il diritto all'esame della sua causa da parte di un tribunale di cui facciano parte dei giurati, nei casi previsti dalla legge federale.


Articolo 48

1. A ognuno e' garantito il diritto di ottenere un'assistenza legale qualificata.
Nei casi previsti dalla legge, l'assistenza legale e' prestata gratuitamente.

2. Chiunque si trovi in stato di arresto o di detenzione, o sia accusato di aver commesso un reato, ha il diritto di avvalersi dell'assistenza di un avvocato (difensore) dal momento dell'arresto, dell'inizio della detenzione o della comunicazione dell'accusa.


Articolo 49

1. Chiunque sia accusato per il compimento di un reato e' ritenuto innocente finche' la sua colpevolezza non sia provata con le modalita' previste dalla legge federale e riconosciuta con una sentenza di tribunale avente efficacia legale.

2. L'imputato non e' obbligato a provare la propria innocenza.

3. In caso di dubbio irrisolvibile, sulla colpevolezza di una persona, si sceglie l'interpretazione dei fatti favorevole all'accusato.


Articolo 50

1. Nessuno puo' essere giudicato piu' di una volta per lo stesso reato.

2. Nell'esercizio della funzione giurisdizionale non sono ammesse le prove acquisite in violazione della legge federale.

3. Chiunque sia accusato del compimento di un reato ha diritto al riesame della sentenza da parte di un tribunale superiore, con le modalita' previste dalla legge federale, e anche il diritto di chiedere la grazia o una riduzione della pena.


Articolo 51

1. Nessuno e' obbligato a testimoniare contro se' stesso, contro il coniuge ed i parenti stretti, considerati tali con legge federale.

2. Con legge federale possono essere stabiliti altri casi di esenzione dall'obbligo di testimoniare.


Articolo 52

I diritti di coloro che hanno subito danni a causa di reati e di abusi di potere sono tutelati dalla legge.
Lo Stato assicura ai danneggiati l'accesso alla giustizia e il risarcimento del danno.


Articolo 53

Ognuno ha il diritto di ricevere dallo Stato il risarcimento del danno prodotto da azioni (o omissioni) illegittime degli organi del potere statale e dei loro funzionari.


Articolo 54

1. La legge che prevede o aggrava una responsabilita' non puo' avere efficacia retroattiva.

2. Nessuno puo' essere responsabile per un atto che nel momento in cui e' stato commesso non era considerato illecito.
Se, dopo il compimento dell'illecito, la conseguente responsabilita' viene eliminata o ridotta, si applica la nuova legge.


Articolo 55

1. L'elencazione dei diritti e delle liberta' fondamentali nella Costituzione della Federazione Russa non deve essere interpretata nel senso di escludere o limitare gli altri diritti e le altre liberta' della persona e del cittadino universalmente riconosciuti.

2. Nella Federazione Russa non devono essere emanate leggi che aboliscano o riducano i diritti e le liberta' della persona e del cittadino.

3. I diritti e le liberta' della persona e del cittadino possono essere limitati con legge federale solo nella misura necessaria per la difesa dei principi dell'ordinamento costituzionale, della morale, della salute, dei diritti e dei legittimi interessi delle altre persone, e per provvedere alla difesa della Nazione e alla sicurezza dello Stato.


Articolo 56

1. In caso di stato di emergenza, per garantire la sicurezza dei cittadini e la difesa dell'ordinamento costituzionale, ed in conformita' alla legge costituzionale federale, possono essere stabilite determinate limitazioni ai diritti e alle liberta', con l'indicazione dei limiti e della durata dell'efficacia di tali misure.

2. Lo stato di emergenza in tutto il territorio della Federazione Russa o in localita' determinate puo' essere dichiarato in presenza delle circostanze e con le modalita' previste dalla legge costituzionale federale.

3. Non sono soggetti a limitazione i diritti e le liberta' previsti dagli articoli 20, 21, 23 (comma 1), 24, 28, 34 (comma 1), 40 (comma 1), 46-54 della Costituzione della Federazione Russa.


Articolo 57

Ognuno ha l'obbligo di pagare le imposte e le tasse legalmente stabilite.
Le leggi che istituiscono nuove imposte o che aggravano la condizione dei contribuenti non hanno efficacia retroattiva.


Articolo 58

Ognuno ha l'obbligo di custodire la natura e l'ambiente naturale e di trattare con cura le ricchezze naturali.


Articolo 59

1. La difesa della Patria e' obbligo del cittadino della Federazione Russa.

2. Il cittadino della Federazione Russa presta il servizio militare in conformita' alla legge federale.

3. Il cittadino della Federazione Russa, qualora per le sue convinzioni o credenze religiose sia contrario a prestare il servizio militare, e anche negli altri casi previsti con legge federale, ha il diritto di sostituirlo col servizio civile alternativo.


Articolo 60

Il cittadino della Federazione Russa puo' esercitare autonomamente e integralmente i suoi diritti e doveri dall'eta' di 18 anni.


Articolo 61

1. Un cittadino della Federazione Russa non puo' essere espulso dalla Federazione Russa o consegnato ad un altro Stato.

2. La Federazione Russa garantisce ai suoi cittadini la difesa e la protezione al di fuori dei suoi confini.


Articolo 62

1. Un cittadino della Federazione Russa puo' avere la cittadinanza di uno Stato estero (doppia cittadinanza) in conformita' alla legge federale o ad un trattato internazionale della Federazione Russa.

2. Il possesso, da parte di un cittadino della Federazione Russa, della cittadinanza di uno Stato estero non riduce i suoi diritti e le sue liberta' e non lo esonera dagli obblighi che scaturiscono dalla cittadinanza russa, se non nei casi previsti dalla legge federale o da un trattato internazionale della Federazione Russa.

3. I cittadini stranieri e gli apolidi nella Federazione Russa usufruiscono di diritti e sono titolari di doveri alla pari dei cittadini della Federazione Russa, eccetto i casi previsti dalla legge federale o da un trattato internazionale della Federazione Russa.


Articolo 63

1. La Federazione Russa concede asilo politico ai cittadini stranieri ed agli apolidi in conformita' alle norme universalmente riconosciute del diritto internazionale.

2. Nella Federazione Russa non e' ammessa la consegna ad un altro Stato di una persona perseguitata per le sue convinzioni politiche o per azioni (o omissioni) non considerate reato nella Federazione Russa.
La consegna di una persona, accusata del compimento di un reato o condannata a scontare la pena in altri Stati, viene fatta sulla base di una legge federale o di un trattato internazionale della Federazione Russa.


Articolo 64

Le disposizioni del presente capo costituiscono le basi dello status giuridico della persona nella Federazione Russa e non possono essere modificate se non con le modalita' previste dalla presente Costituzione.


Capo III


Indice Costituzione


Home - Mappa

www.dirittorusso.it a cura di Corrado Damiano