Diritto Russo Home > Costituzione della Federazione Russa > Capo VIII

CAPO VIII. L'AUTOGOVERNO LOCALE

Articoli 130-133


Articolo 130

1. L'autogoverno locale, nella Federazione Russa, assicura la risoluzione autonoma, da parte della popolazione, dei problemi di rilevanza locale e assicura il possesso, l'utilizzo e la disponibilita' della proprieta' municipale.

2. L'autogoverno locale viene esercitato dai cittadini tramite il referendum, le elezioni, le altre forme di manifestazione diretta della volonta' e attraverso gli organi elettivi, o di altro tipo, dell'autogoverno locale.


Articolo 131

1. L'autogoverno locale viene esercitato negli insediamenti urbani, rurali e negli altri territori, tenendo conto delle tradizioni locali, storiche e di altro tipo.
La struttura degli organi dell'autogoverno locale e' definita autonomamente dalla popolazione.

2. La modifica dei confini dei territori, in cui viene esercitato l'autogoverno locale, e' ammessa tenendo conto del parere della popolazione dei relativi territori.


Articolo 132

1. Gli organi dell'autogoverno locale gestiscono autonomamente la proprieta' municipale, formano, approvano ed eseguono il bilancio locale, determinano le imposte e le tasse locali, provvedono alla tutela dell'ordine pubblico e risolvono gli altri problemi di rilevanza locale.

2. Agli organi dell'autogoverno locale possono essere attribuite dalla legge determinate funzioni statali, con il trasferimento dei mezzi materiali e finanziari necessari per il loro esercizio.
L'espletamento delle funzioni trasferite e' sottoposto al controllo dello Stato.


Articolo 133

L'autogoverno locale, nella Federazione Russa, e' garantito dal diritto alla tutela giudiziaria e al risarcimento delle spese aggiuntive sorte in conseguenza di decisioni adottate dagli organi del potere statale, e dal divieto di limitare i diritti dell'autogoverno locale, previsti dalla Costituzione della Federazione Russa e dalle leggi federali.


Capo IX


Indice Costituzione


Home - Mappa

www.dirittorusso.it a cura di Corrado Damiano